Domenica 26 novembre – 12:00 – Libreria Ubik
L.K. Brass e Pietro Caliceti intervengono sul tema “Quando la finanza si fa thriller”

Modera Nicola Ianuale

 

L.K. Brass

L.K. Brass

L.K. Brass è nato a Lugano e si occupa di consulenza per i sistemi informativi finanziari. Ha vissuto a Parigi, Vaduz, Chicago, Ginevra e Zurigo. I mercanti dell’Apocalisse è il suo primo romanzo, un thriller pubblicato da Giunti, e apre una serie con gli stessi protagonisti.
 

I mercanti dell'apocalisse L.K. BrassDaniel, geniale matematico, ha raggiunto il successo e tutto ciò che un uomo può desiderare, ma una breve telefonata cambierà la sua vita per sempre. Una terribile sciagura aerea e un attentato da cui si salva quasi per miracolo gli fanno capire di essere rimasto invischiato in qualcosa di oscuro e mortale. L’unico modo per proteggere se stesso e la figlia Isabel, la sola della sua famiglia a essere sopravvissuta, sarà scomparire.

Anni dopo, vivendo sotto falso nome alla ricerca di chi gli ha distrutto la vita, si imbatterà in una nuova scia di morte e in un complotto che sta dissanguando la BCE e le economie europee. Con l’aiuto insperato di una giovane e brillante operatrice finanziaria, Daniel lotta per ottenere risposte. Fra spionaggio informatico, prodigiose fughe con la macchina e abili travestimenti, riuscirà a ricomporre tutte le tessere di quell’inquietante mosaico?

Denaro, amore, intrighi e speculazioni si intrecciano in un thriller finanziario che ci terrà incollati fino all’ultima pagina.

 

Pietro Caliceti

Pietro Caliceti

Pietro Caliceti è uno degli avvocati italiani più stimati in campo societario e finanziario. Già autore di numerose pubblicazioni in materia giuridica, ha esordito nella narrativa con L’ultimo cliente (Baldini&Castoldi, 2016). BitGlobal è il suo secondo romanzo, uscito per la stessa casa editrice nel 2017.
 

Caliceti BitGlobalUno dei più importanti studi legali italiani.
Due avvocati in lotta per comandarlo.
Un fondo d’investimento pieno di soldi, ma che ha ancora poco tempo per trovare qualcosa in cui investirli.
Mesi di ricerche serrate e alla fine una scoperta: bitcoin, moneta virtuale che consentirebbe di commerciare liberamente facendo a meno di qualsiasi banca e di qualsiasi Stato.
Una trattativa frenetica tra Milano, Londra e l’isola di Jersey.
Un’acquisizione conclusa sul filo di lana.
E poi?

Romanzo dalle molteplici chiavi di lettura, segnato da un ritmo davvero mozzafiato, BitGlobal è al tempo stesso un trascinante thriller, un dissacrante spaccato del mondo della finanza e dei grandi studi legali, una vertiginosa immersione nei meccanismi della crittografia e un’affascinante analisi delle origini e delle contraddizioni irrisolte del sistema monetario attuale. Un libro in cui la moneta, e i meccanismi che ne regolano la circolazione, finiscono per rivelarsi un paradigma delle relazioni umane e dell’insopprimibile bisogno dell’uomo di credere in qualcosa, anche a costo di essere ingannato.