Alessandra Pepino

Alessandra Pepino

Alessandra Pepino

Alessandra Pepino, residente a Napoli dove è nata nel 1984, è laureata in comunicazione e specializzata in Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale. Attualmente si divide tra la sua attività commerciale e il suo primo amore, la scrittura, prediligendo cimentarsi col noir e con il giallo, anche se non disdegna misurarsi con altri generi, uno su tutti l’umoristico.

Cattivi presagi è stato il suo primo romanzo, cui ha fatto seguito Il ladro di ricordi. Nel 2016 esce un suo racconto per l’antologia C’è un sole che si muore. Racconti gialli e neri da Napoli e dintorni.

Sabato 26 novembre – 15:30 – Biblioteca Civica VEZ
Alessandra Pepino e Sibyl von der Schulenburg presentano il libro C’è un sole che si muore. Racconti gialli e neri da Napoli e dintorni (Il Prato)

Modera Davide Busato

C'è un sole che si muoreNapoli – con i suoi vicoli, i suoi sotterranei, i suoi leggendari ed esoterici misteri; e gli psicopatici naïf, i killer della camorra, i piccoli e grandi addetti all’illecito – è una città che sembra mostrare il suo volto più nero anche in pieno giorno. Col caldo, poi, la gente impazzisce, e allora anche la circostanza più banale e fortuita può diventare teatro per un vero e proprio spargimento di sangue. C’è un sole che si muore mette insieme undici tra i migliori autori di “giallo napoletano”.

Una raccolta di racconti inediti che intende colmare una lacuna attualmente presente nel noir nostrano: parlare finalmente non solo di quella Napoli-capoluogo che ha fatto la fortuna di certo immaginario ormai in buona parte stereotipato e da cartolina, ma delle tante città, campagne, coste e delle periferie, pur esse intrise di quella lingua, di quella mentalità, di quel modo d’essere tipico e unico: la “napoletanità”. Gli autori: Diana Lama, Paolo Calabrò, Luciana Scepi, Ugo Mazzotta, Sibyl von der Schulenburg, Francesco Costa, Vittorio Del Tufo, Piera Carlomagno, Alessandra Pepino, Riccardo Fabrizi, Diego Lama.

Leggi la recensione di C’è un sole che si muore. Racconti gialli e neri da Napoli e dintorni su Piego di Libri