Alessandro Sbrogiò

Alessandro Sbrogiò

Alessandro Sbrogiò

Martedì 6 novembre | 18:00 | Biblioteca Comunale di Spinea
Alessandro Sbrogiò presenta “Cadenze d’inganno” – Diastema
in apertura dell’incontro con Francesco Recami

Biografia

Alessandro Sbrogiò è nato a Catania nel 1963. A 21 anni si è trasferito nel Veneto, dove ha conseguito il diploma in contrabbasso al Conservatorio di Venezia. È stato uno dei fondatori della Venice Baroque Orchestra, con cui ha inciso per Sony Americana e DDG e collaborato con nomi di primo piano nell’ambito della musica antica. Abbandonata l’attività concertistica, si è occupato di progetti culturali e didattici nell’ambito della rete Doc. Contemporaneamente ha proseguito la sua attività di musicista dedicandosi alla composizione, con specifico interesse per il teatro, la danza e il cinema. È uno dei fondatori di Magister Espresso Orchestra e con questa formazione ha registrato e prodotto un CD di sue composizioni: Banda Vaga, edizioni Freecom Music. Da questo lavoro, sul brano “Towel Day” omaggio allo scrittore Douglas Adams, la regista Valeria Cozzarini ha realizzato un video clip premiato all’Expression Art Movie Film Festival di Los Angeles. Recentemente ha scritto le musiche di scena della pièce teatrale “La Prigione di Lutero” rappresentata, in occasione  delle celebrazioni luterane, in diverse chiese Valdesi. Le sue musiche hanno spesso tratto ispirazione dal mondo della narrativa, non a caso, avendo egli stesso scritto alcuni romanzi, uno dei quali, “Cadenze D’Inganno”, è risultato vincitore del Premio Lorenzo Da Ponte 2017, indetto dalla Casa Editrice Diastema Studi e Ricerche.

Il libro

Cadenze d'inganno - SbrogiòUn thriller musical-letterario ambientato tra Venezia, Parigi e Londra. Narra la storia di un violoncellista che accetta un incarico presso l’Orchestra di Musica Antica di Venezia e si troverà ben presto al centro di un giallo che si dipana tra musiche misteriose, intrecci amorosi, intrighi esoterici e ipotesi ingannevoli che conducono a continui colpi di scena, per arrivare a un finale travolgente quanto inaspettato.