Francesco Ferracin

Francesco Ferracin

Francesco Ferracin

Domenica 25 novembre | 18:30 | Centro Culturale Candiani | Mestre
Francesco Ferracin presenta “Technoshock” – LINEA edizioni
in apertura dell’incontro con Antonio Manzini

Biografia

Francesco Ferracin (1973) è un romanziere, sceneggiatore e librettista veneziano. Nel 2004 fonda a Londra la compagnia di produzione cinematografica Silk and Steel Productions che si propone l’obbiettivo di sviluppare e produrre lungometraggi cinematografici e progetti trans-mediali che coinvolgano talenti creativi europei ed estremo orientali. Nel 2008 Francesco è ideatore del film a episodi Uneternal City, presentato alla 65a Mostra del Cinema di Venezia. Ancora nel settembre 2008 viene pubblicato il suo primo romanzo, Una Vasca di Troppo (Roma, Fanucci). Nel 2009-2010 scrive, in collaborazione con Franco Battiato, la sceneggiatura del film storico-musicale Handel. Nel 2013 compone il testo del poema sinfonico L’incubo della farfalla, per la musica di Franco Battiato. Il poema viene messo in scena nel maggio 2013, durante il Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo.  Nel novembre 2017 è stato pubblicato il suo saggio divulgativo Storie Segrete della Storia di Venezia (Roma, Newton Compton). Francesco vive fra Berlino e Venezia dove si dedica alla scrittura e allo sviluppo di romanzi, film, serie televisive, opere teatrali, videogames e progetti trans-mediali.

Il libro

Technoshock - Ferracin

La scrittura di Francesco Ferracin è adrenalina allo stato puro. Un thriller letterario che unisce azione al cardiopalma e denuncia sociale. Stile incendiario e complessità di trama rendono questa storia semplicemente imperdibile. Da leggere.
MATTEO STRUKUL

Technoshock è la cronaca impietosa di un piovoso fine settimana di gennaio.

Mentre Venezia si prepara a rivivere l’incubo dell’acqua alta del ’66, e il Veneto Orientale a fronteggiare gli annunciati frutti del dissesto idrogeologico del suo territorio, a Mestre si intrecciano cinque storie di sangue, tutte frutto delle perverse dinamiche sociali dei giorni
nostri: il professore di liceo che si rende conto che tutto il suo sapere non lo salverà dal fantasma che lo perseguita dagli anni della sua giovinezza; l’amicizia pericolosa fra due adolescenti e la loro incapacità di distinguere il mondo reale da quello virtuale; l’irreprensibile padre di famiglia che scopre che la figlia non è poi tanto diversa dai ragazzini che adesca nelle chat; le disavventure di un imprenditore devoto al porno, e il tentativo di fuga delle sue amanti bambine; e l’impossibile redenzione di un criminale ucraino, prigioniero dal ruolo che la Storia gli ha assegnato.

Riuscirà l’acqua torbida della laguna a spazzare finalmente via la maschera che nasconde il vero volto della nostra società?