Paola Barbato

Paola Barbato

Paola Barbato

Paola Barbato nasce a Milano nel 1971 e fa il suo debutto come sceneggiatrice del celebre fumetto Dylan Dog nel 1998.

Il battesimo del fuoco avvenne l’anno dopo, nel 1999 con l’albo numero 157 Il sonno della ragione e da allora fa parte in maniera stabile dello staff dell’Indagatore dell’Incubo per la Sergio Bonelli Editore.

Nel 2006 pubblica il romanzo thriller Bilico, seguito nel 2008 da Mani Nude, che vinse il Premio Scerbanenco di quell’anno, e Il filo rosso nel 2010.
Nel mese di giugno 2017 è stato pubblicato Non ti faccio niente, romanzo thriller edito da Piemme.

 

Martedì 7 novembre – 18:30 – Biblioteca di Spinea
Paola Barbato presenta “Non ti faccio niente” (Piemme)

Modera Stefano Cosmo. Letture a cura di Voci di Carta

 

Barbato non ti faccio niente

1983. L’uomo seduto nella macchina blu è nuovo di quelle parti, ma Remo non ha paura, non sa che cosa sia un estraneo. L’uomo ha tra le mani un passerotto caduto dal nido, almeno così dice, e chiede a Remo di aiutarlo a prendersene cura. Il bambino, sette anni passati quasi tutti per strada, che i genitori hanno altri pensieri, non esita neppure per un attimo. E sale. Tre giorni dopo viene restituito alla famiglia, illeso nel corpo e nell’anima; racconta di un uomo biondo, bellissimo, che lo ha riempito di regali e che ha giocato con lui, come nessun adulto aveva mai fatto. Non è la prima volta che succede e non sarà l’ultima. Trentadue bambini in sedici anni. Tutti tenuti per tre giorni da un uomo che cerca di realizzare i loro desideri e li restituisce alla famiglia, felici. Quando la polizia comincia a collegare i rapimenti lampo, l’uomo scompare.